La Massa 2010

”La Massa” dispone di 27 ha di vigna esposti a sud nella ”Conca d’Oro” di Panzano con un’altitudine media di 360 m. s.l.m. I terreni sono in prevalenza costituiti da argille scagliose e galestro, il sistema di allevamento è il cordone speronato con una resa per ceppo di circa 0,9 Kg di uva, la densità è di 6.250 ceppi/ha.

La Massa I.G.T. 2010 è un assemblaggio di Merlot (30%) raccolto nei primi 15 giorni di settembre,
Sangiovese (60%), Cabernet-Sauvignon e Alicante B. (10%), vendemmiati a metà ottobre.

L’annata 2010 è stata caratterizzata da un inverno piuttosto freddo e piovoso, questo a causato un lieve
ritardo sia per quanto riguarda il germogliamento che per le successive fasi fisiologiche della pianta.
Le precipitazioni primaverili hanno consentito di accumulare un’ottima risorsa idrica nel terreno che ha
garantito uno sviluppo ottimale dei grappoli.
Il periodo vendemmiale si è presentato con buone giornate di sole che hanno permesso il raggiungimento
di un’ottima maturazione polifenolica dei grappoli.
Inoltre, la corretta gestione dei vigneti, l’attenta sfogliatura, unite a temperature fresche hanno permesso un perfetto sviluppo della componente aromatica dell’uva.
Successivamente, la scelta coraggiosa di attendere la perfetta maturità delle uve, l’ottimo connubio fra
temperature e precipitazioni, la sapiente gestione delle macerazioni e dell’affinamento in legno, hanno
permesso il raggiungimento di un’ottima componente polifenolica e di ottenere vini straordinariamente
eleganti.

L’imbottigliamento si è svolto in un’unica soluzione a fine marzo 2012.

L’annata 2010 ha prodotto circa 150.000 bottiglie.

L’invecchiamento in barriques di rovere francese, nuove per il 20%, è caratterizzato da un primo periodo
di circa 10 mesi, in cui il vino viene tenuto a contatto con le fecce fini, mantenute in attività da frequenti
batonage e macro ossigenazione.

“La Massa 2011 interpreta in modo magistrale l’annata, particolarmente calda e soleggiata. Il colore intenso e scuro preannuncia un vino di bella concentrazione; al naso ricco e complesso, sprigiona profumi di frutti rossi maturi, accompagnati da note di tabacco dolce e vaniglia. All’assaggio si rivela un vino di grande equilibrio, un connubio di fermezza e piacevole freschezza.”

Giampaolo Motta – produttore – Luglio 2011

Wine Spectator 92
Robert Parker 92+
James Suckling 93
Vinous 92
Falstaff 90