La Massa 2012

”La Massa” dispone di 27 ha di vigna esposti a sud nella ”Conca d’Oro” di Panzano con un’altitudine media di 360 m. s.l.m. I terreni sono in prevalenza costituiti da argille scagliose e galestro, il sistema di allevamento è il cordone speronato con una resa per ceppo di circa 0,9 Kg di uva, la densità è di 6.250 ceppi/ha.

60% Sangiovese
20% Cabernet Sauvignon
20% Merlot e Alicante B.

L’annata 2012 è stata una annata equilibrata.
Durante il periodo invernale e primaverile le precipitazioni hanno creato un buon accumulo di acqua nel terreno che hanno
permesso una regolare crescita delle piante, anche se le temperature primaverili più fresche della media hanno causato un leggero ritardo dello sviluppo.
Le buone temperature estive e il clima secco hanno permesso alle piante di accelerare il loro metabolismo e recuperare il gap accumulato.
Alcune piogge ad inizio settembre hanno dato respiro alle piante e hanno permesso di raggiungere un ottimo livello di maturazione fenolica.
Durante il periodo della vendemmia si sono verificate poche precipitazioni che hanno permesso una regolare raccolta effettuata a metà Settembre per il Merlot e Alicante B., prima metà di Ottobre per Sangiovese e Cabernet Sauvignon.

L’imbottigliamento si è svolto in un’unica soluzione a partire da maggio 2014.

L’annata 2012 ha prodotto circa 110.000 bottiglie.

L’annata 2012 è stata la prima annata vinificata interamente nella nuova cantina.
Seppur breve, l’esperienza maturata l’annata precedente ci ha permesso di svolgere al meglio le
operazioni di vinificazione.
Fermentazioni spontanee, estrazioni con follature, rimontaggi con pompe peristaltiche, controllo rigoroso delle temperature e continue degustazioni sono le principali operazioni che ci hanno consentito di esprimere al meglio le potenzialità delle uve raccolte.
Successivamente i vini sono stati affinati in barriques di rovere francese nuove per il 20%, esaltando così note caratteristiche dell’annata e del nostro terroir.

“La Massa 2011 interpreta in modo magistrale l’annata, particolarmente calda e soleggiata. Il colore intenso e scuro preannuncia un vino di bella concentrazione; al naso ricco e complesso, sprigiona profumi di frutti rossi maturi, accompagnati da note di tabacco dolce e vaniglia. All’assaggio si rivela un vino di grande equilibrio, un connubio di fermezza e piacevole freschezza.”

Giampaolo Motta – produttore – Luglio 2011

Wine Spectator 89
Robert Parker 93
James Suckling 93
Vinous 89
Falstaff 91