La Massa 2014

”La Massa” dispone di 27 ha di vigna esposti a sud nella ”Conca d’Oro” di Panzano con un’altitudine media di 360 m. s.l.m. I terreni sono in prevalenza costituiti da argille scagliose e galestro, il sistema di allevamento è il cordone speronato con una resa per ceppo di circa 0,9 Kg di uva, la densità è di 6.250 ceppi/ha.

60% Sangiovese
30% Merlot
10% Cabernet Sauvignon e Alicante B.

L’annata 2014 ha rappresentato una fra le più singolari a La Massa.
Dopo un inverno più caldo di circa 2-3 °C rispetto alle medie stagionali è seguita una primavera mite e asciutta.
Queste condizioni hanno anticipato il germogliamento delle viti permettendo comunque un buon sviluppo vegetativo nelle prime fasi di crescita accelerando l’infiorescenza.
Nella seconda metà di Giugno le condizioni atmosferiche hanno avuto un capovolgimento con una netta riduzione delle temperature.
Tali condizioni hanno rallentato la crescita riportando le fasi fenologiche nella norma.
Tuttavia le abbondanti piogge hanno reso necessario eseguire un’attenta sfogliatura delle piante e un corretto diradamento dei grappoli per facilitare l’aerazione e la riduzione di umidità per contrastare possibili infezioni.
Tutto questo insieme ad un’accurata scelta dei trattamenti ha consentito di mantenere un ottimo stato sanitario delle uve fino alla vendemmia.
La raccolta è cominciata nella seconda parte di Settembre e finita nella prima metà di Ottobre, una finestra vendemmiale che è stata caratterizzata dall’assenza di piogge e da buone temperature che hanno permesso il raggiungimento di ottime maturazioni delle uve.
La vendemmia 2014 rimarrà nella storia come una delle più tardive.

L’imbottigliamento si è svolto in un’unica soluzione a partire da maggio 2016.

L’annata 2014 ha prodotto circa 115.000 bottiglie.

L’annata 2014 è stata vinificata interamente nella nuova cantina.
Successivamente i vini sono stati affinati in barriques di rovere francese nuove per il 20%, esaltando così
note caratteristiche dell’annata e del nostro terroir.

“La Massa 2011 interpreta in modo magistrale l’annata, particolarmente calda e soleggiata. Il colore intenso e scuro preannuncia un vino di bella concentrazione; al naso ricco e complesso, sprigiona profumi di frutti rossi maturi, accompagnati da note di tabacco dolce e vaniglia. All’assaggio si rivela un vino di grande equilibrio, un connubio di fermezza e piacevole freschezza.”

Giampaolo Motta – produttore – Luglio 2011

Wine Spectator 90
Robert Parker 89
James Suckling 91
Vinous 87
Falstaff 90